Zika, Oms: Rischio di diffusione in Europa
La zanzara Aedes albopictus potrebbe colpire tra fine primavera ed estate

L'ufficio europeo dell'Organizzazione mondiale della sanità prevede il rischio di diffusione del virus zika in Europa alla fine della primavera o in estate. La sua valutazione si basa su due fattori: la probabilità di diffusione del virus e la capacità di ogni Paese di prevenire o contenere con rapidità la trasmissione. Tra i 53 Paesi della regione, l'Oms ne segnala 18 con probabilità moderata, tutti nella zona mediterranea, tra cui Italia, Francia, Spagna, Malta, Croazia, Israele. Tutti hanno in comune l'aver rilevato la presenza della zanzara Aedes albopictus, considerata potenziale vettore di trasmissione seppure con minor capacità della Aedes aegypti, responsabile dei contagi in America. Alta invece la probabilità per tre altre zone della regione europea, dove la zanzara Aedes aegypti si sta radicando: l'isola portoghese di Madeira, le zone a nord ed est del mar Nero. Negli altri Paesi la probabilità di diffusione è considerata bassa, molto bassa o inesistente, a causa dell'assenza di questo tipo di zanzare e di condizioni climatiche non adatte.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata