Tumore alla tiroide, casi raddoppiati in 20 anni
Tumore alla tiroide, casi raddoppiati in 20 anni

Sono le donne le più colpite: rapporto tra maschi e femmine è di 3 a 1. Nel 90% dei casi origina dalle cellule follicolari tiroidee 

Quello alla tiroide è il tumore del sistema endocrino più diffuso ed il sesto tipo di tumore, per frequenza, nelle donne, con un rapporto maschi/femmine di 3/1. Nel 90% dei casi origina dalle cellule follicolari tiroidee che sono le cellule che producono  gli ormoni tiroidei (fT3 e fT4), e prende il nome di adenocarcinoma papillare o follicolare, caratteristiche che permetto no di definirlo come " tumore differenziato".

"L'incidenza di tale neoplasia è in aumento principalmente a causa di due fattori: il miglioramento delle tecniche diagnostiche che permettono di riconoscere sempre più precocemente la presenza di noduli tiroidei anche di piccole dimensioni e la maggiore esposizione a fattori di rischio ambientali (inquinanti, agenti tossici, radiazioni ionizzanti)" illustra il professor Andrea Giustina, Presidente della Società Europea di Endocrinologia e del CUEM.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata