Regione Lazio in rosa contro il tumore al seno: a ottobre screening gratis
Regione Lazio in rosa contro il tumore al seno: a ottobre screening gratis

Con 'Ottobre Rosa' test gratuiti per le donne di età compresa tra i 45 e i 49 anni, normalmente escluse dai controlli gratuiti che il servizio sanitario nazionale prevede per le over 50. L'assessore regionale D'Amato: "Obiettivo costruire una rete di accoglienza e supporto"

La Regione Lazio si tinge di rosa per la lotta al tumore del seno e dedica un intero mese alla prevenzione, con screening gratuiti per le donne di età compresa tra i 45 e i 49 anni, normalmente escluse dai controlli gratuiti che il servizio sanitario nazionale prevede per le over 50.

Anche quest'anno la Regione chiede a tutte le Aziende sanitarie che fanno parte della rete oncologica della mammella di partecipare a 'Ottobre rosa' e 39 sedi si mettono disposizione: lo scorso anno sono state 393 le sedute dedicate alle donne nel mese di ottobre, corrispondenti a 4.872 appuntamenti per effettuare mammografie di prevenzione; quest'anno le sedute dedicate sono 492 che si traducono in 5.415 possibili esami.

"E' importante inviare un appello a tutte le donne affinché si rivolgano con fiducia alla Rete senologica del Lazio - commenta l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato -. Abbiamo una rete dei centri specializzati che risponde ai più elevati standard con professionisti molto qualificati ai quali si affianca un mondo del volontariato straordinario. L'obiettivo è quello di essere vicini alle donne e costruire una rete di accoglienza e supporto in un periodo molto difficile nella loro vita come quello della malattia".

Acea sostiene la campagna illuminando di rosa la sede della Regione di Via Rosa Raimondi Garibaldi, per l'intero mese: "L'obiettivo di questa iniziativa, che si svolge contemporaneamente in altri settanta paesi - sottolinea la presidente di Acea, Michaela Castelli - è quello di svolgere un'azione di sensibilizzazione nel segno della solidarietà. Acea vi aderisce illuminando la sede della Regione Lazio come già fatto per altri monumenti della Capitale, quali la Piramide Cestia e il Colosseo, in occasione di altre campagne di prevenzione".

Lo scorso anno sono state effettuate, all'interno del programma di screening per il tumore della mammella 159.316 mammografie circa 5 mila in più rispetto all'anno precedente ed identificati 570 tumori maligni in donne asintomatiche. I programmi di screening consistono in percorsi organizzati di prevenzione e diagnosi precoce e sono attivi tutto l'anno.

La Regione Lazio, attraverso le sue Asl, offre tre percorsi di prevenzione gratuiti alle persone comprese nelle seguenti fasce d'età: donne 25-64 anni per la prevenzione del tumore del collo dell'utero; donne 50-69 (volontario fino a 74 anni) anni per la prevenzione del tumore della mammella; donne e uomini 50-74 anni per la prevenzione del tumore del colon retto. Viene spedita a casa una lettera d'invito con un appuntamento prefissato dalla Asl di appartenenza per effettuare il test di screening; l'appuntamento può essere modificato telefonando al numero verde indicato nella lettera.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata