Morti per Aids calati del 26% negli ultimi cinque anni
Onu: 17 milioni di persone in tutto il mondo ricevono la terapia antiretrovirale

Il numero di morti per Aids negli ultimi cinque anni si è ridotto del 26% grazie al fatto che 17 milioni di persone in tutto il mondo ricevono la terapia antiretrovirale. È quanto afferma l'ultimo rapporto presentato oggi dal Programma delle Nazioni unite per la lotta contro l'Aids (Unaids). La copertura del trattamento contro l'Hiv è aumentata a livello globale, specialmente nella regione più colpita, cioè quella del sud e dell'est dell'Africa, dove l'accesso agli antiretrovirali è passato dal 24% del 2010 al 54% del 2015, il che ha reso possibile il trattamento su oltre 10 milioni di persone.
 

"Invitiamo tutti i Paesi ad approfittare di questa opportunità senza precedenti per avviare programmi di prevenzione e trattamento contro l'Aids con l'obiettivo di porre fine all'epidemia nel 2030", ha affermato il direttore esecutivo di Unaids, Michel Sidibe, durante la presentazione del rapporto a Nairobi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata