Milano, tour per la prevenzione maschile di Fondazione Veronesi e Fiat Professional
Milano, tour per la prevenzione maschile di Fondazione Veronesi e Fiat Professional

'Salute al maschile': oltre 10.300 chilometri in 12 città per i due Ducato 'trasformati' in studi medici mobili. Ultima tappa del tour fino al 2 novembr in Piazza Duomo a Milano per un controllo gratuito degli urologi della Fondazione Siu Urologia onlus

Oltre 10.300 chilometri percorsi per fare tappa in 12 città, dove sono stati controllati circa mille pazienti: è il bilancio del tour 'Salute al maschile' di Fondazione Veronesi, insieme con Fiat Professional che ha messo a disposizione due Ducato 'trasformati' in studi medici mobili. I due mezzi saranno in piazza del Duomo a Milano per l'ultima tappa del tour, fino a sabato 2 novembre: tutti gli uomini che lo vorranno potranno farsi fare un controllo gratuito da urologi della Fondazione Siu Urologia onlus. I risultati della campagna sono stati presentati a Milano, a Palazzo Marino, dal presidente della Fondazione Veronesi, Paolo Veronesi, con il responsabile brand Fiat Professional per l'area Emea, Stephane Gigou, e il presidente di Fondazione Siu, Luca Carmignani. Tutti hanno posto l'accento sul fatto che, a differenza delle donne, che fanno prevenzione fin da giovanissime, gli uomini sono pigri, restii a recarsi dal medico, salvo quando poi magari è troppo tardi per intervenire. "Dobbiamo cercare di colmare questo gap", ha sottolineato Veronesi, e l'occasione per provare a dare una svolta è arrivata "grazie all'incontro con Fiat Professional e Siu: abbiamo potuto sensibilizzare oltre 100mila uomini". Gigou ha spiegato che Fiat Professional ha un target di clienti per il 90% maschile, "e allora perché non prendersi cura anche delle persone, oltre che dei veicoli". Con Lancia Y e Pink Parade "siamo vicini alle donne con la Fondazione Veronesi. Era il momento di fare qualcosa anche per i nostri clienti uomini".

Carmignani, come Veronesi, ha sottolineato che tra i circa mille pazienti controllati nel tour, in molti casi erano presenti patologie già conclamate e diversi sono stati immediatamente indirizzati ai locali ospedali, mentre ben il 50% si è sottoposto al controllo solo perché "trascinato" fino al Ducato da una donna: moglie, madre, sorella. L'idea di Fondazione Veronesi e Fiat Professional è di proseguire con questo tipo di iniziative di sensibilizzazione, e Gigou ha spiegato che per il futuro si cercherà anche di legarle maggiormente a eventi che hanno luogo nelle varie città raggiunte. E perché no, anche di "varcare i confini, visto che Fiat Professional fa l'80% di fatturato all'estero". Il presidente del Consiglio comunale di Milano, Lamberto Bertolè, che ospitava la presentazione dell'iniziativa, ha ringraziato la Fondazione e Fca per "l'occasione inaspettata di una visita" data ai cittadini di Milano, "che è anche occasione di cura tempestiva".

I mezzi resteranno in piazza Duomo fino a sabato dalle 10 alle 18 per accogliere tutti gli uomini che vorranno sottoporsi a un primo consulto medico gratuito con gli urologi presenti a bordo. "Le malattie dell’apparato urogenitale maschile sono in crescita: ecco perché oggi lavoriamo anche per sviluppare una cultura della prevenzione tra gli uomini, tradizionalmente poco attivi a riguardo", ha sottolineato Veronesi. Dal 2015, anno in cui è nato 'Salute al maschile', la Fondazione ha finanziato il lavoro di 43 ricercatori, impegnati a trovare soluzioni innovative per la diagnosi precoce e la terapia dei principali tumori dell’apparato urogenitale maschile, che possono colpire la prostata (37mila i casi attesi nel 2019), la vescica (29.700, di cui 24mila tra gli uomini) e il testicolo (2.500).

"Siamo orgogliosi di essere al fianco di Fondazione Umberto Veronesi in questo progetto che ha coinvolto migliaia di persone in tutta Italia – conclude Gigou -. Del resto, da sempre Fca è in prima fila per supportare iniziative benefiche negli ambiti della prevenzione e del sostegno alla ricerca scientifica".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata