Mattarella: Riconoscenti a medici e infermieri in prima linea
Mattarella: Riconoscenti a medici e infermieri in prima linea

Il messaggio del presidente della Repubblica nella giornata mondiale della Salute: "Mettere da parte egoismi nazionali"

Arriva il messaggio del presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione della Giornata mondiale della Salute, incentrato sull'emergenza Coronavirus che sta colpendo  l'Italia: "Questa giornata, la settantesima, è dedicata agli infermieri e alle ostetriche. Le vicende drammatiche di questi giorni hanno mostrato di quanta generosità, professionalità, dedizione sono capaci gli operatori sanitari - afferma il Capo dello stato -. Il nostro pensiero grato e riconoscente va alle infermiere e agli infermieri in prima linea, e con loro a tutti i medici degli ospedali e dei servizi territoriali, agli assistenti, ai ricercatori, a quanti operano nei servizi ausiliari: li abbiamo visti lavorare fino allo stremo delle forze per salvare vite umane e molti di loro hanno pagato con la vita il servizio prestato ai malati", prosegue Mattarella. 

Poi il monito del Presidente, rivolto alla comunità internazionale: "Tanti lutti e sofferenze hanno reso ancor più evidente il valore della salute, componente essenziale del diritto alla vita, presidio da preservare e rafforzare nella solidarietà tra i popoli, gli stati, i continenti. È proprio la valenza universale del diritto alla salute che ci chiama a un impegno - sottolinea l'inquilino del Quirinale -, a una corresponsabilità di carattere globale, mettendo da parte egoismi nazionali e privilegi di sorta al fine di dare alla cooperazione mondiale un impulso di grande forza per ciò che riguarda le cure, la ricerca, lo scambio di informazioni, la fornitura di strumenti capaci di salvare vite umane".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata