Influenza, picco in arrivo: 39 morti da inizio stagione. A letto in 725mila

Sono 191 i ricoverati in terapia intensiva, tra cui 4 donne in gravidanza

Il picco vero e proprio non è ancora arrivato ma è comunque emergenza: l'influenza ha fatto, da ottobre a oggi, 39 morti. E sono 191 i ricoverati in terapia intensiva, tra cui 4 donne in gravidanza. Il 60% dei casi gravi riguarda gli uomini. L'età mediana è di 60 anni.

Tra i deceduti l'età mediana è di 68 anni. Nel 77% dei casi gravi e nell'82% dei deceduti era presente almeno una condizione di rischio preesistente come il diabete, i tumori, le malattie cardiovascolari, respiratorie croniche, o l'obesità, ecc. Ma soprattutto, e questo dato fa riflettere, l'84% dei casi risulta non vaccinato. Perché se è vero che l'influenza non è una malattia grave, è altrettanto vero che in soggetti particolari - malati o anziani in particolare - può portare complicanze, la più frequente è la polmonite. Per questo è fondamentale ricorrere al vaccino. Inoltre, ci si sta avvicinando al picco stagionale e, stando ai dati trasmessi dal bollettino FluNews-Italia,costretti a letto ci sono 725mila persone e ben 3,6 milioni da inizio stagione.

Nella quarta settimana del 2019, il livello di incidenza, in Italia, è stato pari a circa 12 casi per mille assistiti. Come sempre, medici ed esperti, diramano consigli utili per evitare, dove è possibile, il contagio. Il primo, tra tutti, riguarda la cautela con la quale vanno assunti gli antibiotici. La terapia i dovrà fare soltanto dietro indicazione medica senza mai ridurre autonomamente il dosaggio o la durata.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata