Europarlamento chiede autoquarantena ai deputati del nord Italia
Europarlamento chiede autoquarantena ai deputati del nord Italia

La richiesta in una nota del capo del personale dell'emiciclo comunitario

 Il Parlamento europeo ha chiesto a tutti coloro che negli scorsi 14 giorni abbiano visitato le zone colpite dall'epidemia di coronavirus di restare a casa in "auto-isolamento". Il direttore generale del personale, Kristian Knudsen, ha inviato una comunicazione interna via email nella notte di lunedì, invitando a rispettare le misure di precauzione chi sia stato in Italia in Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna e Veneto, in Cina continentale, Hong Kong e Macao, a Singapore o in Corea del Sud. "Se stai bene e non hai avuto (sospetti) contatti con una persona infettata dal nuovo Coronavirus, Covid-19", non dovrai andare in sede all'Europarlamento, né al suo servizio medico, si legge nella email di cui Politico pubblica stralci. Al personale viene invece chiesto di lavorare in telelavoro o di contattare in merito i propri responsabili via telefono o email, nonché di controllare la propria temperatura corporea due volte al giorno. "Se non mostri sintomi per due settimane, allora potrai tornare al lavoro, dopo aver ricevuto luce verde dal tuo responsabile", prosegue l'email.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata