Croce rossa domenica 28 luglio in più di 300 spiagge: "Vacanze senza rischi per salute"
Croce rossa domenica 28 luglio in più di 300 spiagge: "Vacanze senza rischi per salute"

Domenica 28 luglio operatori e volontari in oltre 300 stabilimenti balneari. Consigli su corretta alimentazione, digestione, esposizione al sole, saper riconoscere i segnali della fatica e i campanelli di allarme del nostro corpo

Un weekend all'insegna della cultura della prevenzione per vivere le vacanze in serenità minimizzando i rischi per la salute. Domenica 28 luglio gli operatori e i volontari CRI saranno nelle oltre 300 spiagge italiane che hanno aderito ad 'Estate Sicura', la campagna della Croce Rossa Italiana che vede impegnati gli stabilimenti balneari soci dell'Assobalneari - Associazione Nazionale Imprenditori Turistici Balneari.

Corretta alimentazione, digestione, esposizione al sole, saper riconoscere i segnali della fatica e i campanelli di allarme del nostro corpo. La CRI torna nelle spiagge italiane per diffondere semplici consigli per vivere l'estate senza rischi.

La stagione estiva, infatti, porta con sé problematiche legate al caldo e all'afa, soprattutto nei luoghi balneari. In spiaggia si potrebbero commettere degli errori che mettono a rischio la salute e, in casi estremi, la vita. 'Estate Sicura' è l'occasione per ricordare le buone prassi da adottare nei luoghi di balneazione, al fine di vivere i momenti di riposo in tutta sicurezza e sensibilizzare la popolazione alla prevenzione.

"Eventi climatici estremi come le ondate di calore, destinate a diventare sempre più frequenti e intense, a causa dei cambiamenti climatici già in atto - sottolinea il Presidente della Croce Rossa Italiana e della Federazione Internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, Francesco Rocca - hanno un impatto significativo sulla salute. Temperature estreme possono avere effetti negativi anche sulle persone sane. Ne abbiamo recentemente parlato, a livello mondiale, presentando all'ONU delle linee guida ad hoc. L'Italia, tuttavia, è stata tra i primi paesi a dotarsi di un programma di interventi in risposta al fenomeno. L'iniziativa è anche l'occasione per ricordare lo straordinario lavoro che svolgono quotidianamente gli operatori di Salvataggio in acqua della Croce Rossa Italiana, non solo d'estate ma, soprattutto, durante i numerosi interventi in occasione di emergenze e calamità, quali allagamenti e alluvioni".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata