Coronavirus, Zaia: "Troppa gente fa scampagnate, aspetto 24 ore se no rimetto una distanza"

Così il governatore del Veneto nel suo punto quotidiano in conferenza stampa

"Ho voluto firmare un'ordinanza nella quale si parla di 'prossimità dell'abitazione' togliendo i 200 metri, come atto di grande fiducia: riprende pari pari ciò che si legge nell'ultimo Dpcm. Ma non posso vedere immagini dei parcheggi dei rifugi pieni di macchine". Così il governatore del Veneto, Luca Zaia. "Se funziona così, mi costringete a mettere una distanza. Trovo ingiusto che per colpa di qualcuno tutti debbano essere penalizzati", ha aggiunto, "vi chiedo l'ultimo sforzo: in spiaggia e in montagna non si va, si resta nel proprio comune di residenza e si esce di casa limitatamente a un raggio entro il quale si possa ancora vedere la propria abitazione, non si fanno escursioni. Io aspetto ancora 24 ore: non è una minaccia, ma una presa d'atto e ve lo dico con rammarico. Se si pensa di fare scampagnate, così non funziona. Se vi viene la tentazione di fare qualche passo in più, pensate ai bambini immunodepressi".