Vasco scrive all'infermiere che ascolta 'Un senso': "Siamo duri che durano"
Vasco scrive all'infermiere che ascolta 'Un senso': "Siamo duri che durano"

Il cantautore di Zocca aveva scoperto via social che Mirko Lagotto, operatore sanitario all'ospedale di Rivoli, si vestiva con camice, mascherina e guanti ascoltando un suo successo

“Siamo duri che durano! E ci incontreremo presto! Ciao Mirko!”. Mirko è Mirko Lagotto, infermiere dell'ospedale di Rivoli, in provincia di Torino. Il post, su Instagram, è scritto invece da Vasco Rossi. Il cantautore di Zocca ha scoperto proprio attraverso i social che Mirko consumava il protocollo della vestizione quotidiana con camice, guanti e mascherina, ascoltando 'Un senso', uno dei suoi tanti successi. Musica per alleviare la pesantezza del lavoro in questi giorni di coronavirus, musica come rito (pagano) per arrivare il più 'carico' possibile e dare conforto ai malati. “Voglio trovare un senso a questa vita/anche se questa vita un senso non ce l'ha”, recita la seconda strofa della canzone, quanto mai aderente ai momenti tragici che stiamo vivendo. Non è rock, non è pop, è Vasco

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata