Coronavirus, stazioni prese d'assalto per lasciare il nord Italia: "Siamo in fuga"

Parlano alcune persone che lasciano Padova per andare al Sud

Stazioni ferroviarie prese d'assalto sabato sera in tutta la Lombardia e nelle zone coinvolte dalla stretta istituita dal decreto del governo per combattere l'emergenza coronavirus. Gente in fuga anche da Padova. "Ho sentito del decreto. Avevo intenzione di tornare al Sud dai miei parenti e ho deciso di anticipare. Sì sono in fuga", spiega un ragazzo. "Ognuno deve fare il proprio dovere e rischio di restare bloccato qua", ha detto un altro intervistato nella stazione della città veneta.