Coronavirus, sciopero benzinai: associazioni di categoria convocate dal Governo
Coronavirus, sciopero benzinai: associazioni di categoria convocate dal Governo

Positivo il vertice Esecutivo-Sindacati 

Intesa tra governo e sindacati sulll'integrazione e la condivisione della lista aggiornata delle attività essenziali in deroga al il Dpcm delle 22 marzo.  Oggi in Lombardia alta adesione allo sciopero dei metalmeccanici. "I dati che ci stanno arrivando in queste ore, da tutti i territori della Lombardia, confermano un’alta adesione allo sciopero proclamato da Fim-Fiom-Uilm della Lombardia per oggi, 25 marzo. Numeri in linea con tutti i precedenti scioperi unitari, con una forbice che va dal 60% al 90% a seconda delle peculiarità delle varie provincie, considerato anche l’alto tasso di assenteismo, i lavoratori in smart working, le fermate e riduzioni produttive già concordate nelle scorse settimane dai nostri delegati" si legge in una nota dei sindacati. "L’alta partecipazione delle lavoratrici e dei lavoratori dimostra il grande sostegno alle nostre richieste, in linea con quanto già sostenuto da Cgil, Cisl e Uil sia in Lombardia che a livello nazionale, in particolare rispetto alla chiusura di tutte le attività produttive non essenziali".

 

Intanto benzinai sul piede di guerra e pronti allo sciopero: la minaccia è di chiudere le pompe sulla rete autostradale per poi estendere la protesta alla viabilità ordinaria. "Noi, da soli, non siamo più nelle condizioni di assicurare né il necessario livello di sicurezza sanitaria, né la sostenibilità economica del servizio", spiega una nota congiunta dei sindacati Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio. Oggi il ministro dello sviluppo Economico Patuanelli ha convocato le associazioni di categoria per una conference proprio riguardo alle proteste.

ENAC: PROLUNGATA CHIUSURA AEROPORTI

L'Enac, Ente Nazionale per l'Aviazione Civile, informa che la chiusura degli aeroporti è prorogata fino al 3 aprile 2020, in applicazione del decreto numero 127 del 24 marzo 2020 emanato dal Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti di concerto con il Ministro della Salute, con il quale, tra le varie disposizioni, viene prorogato il decreto ministeriale n. 112 del 12 marzo 2020 che prevedeva lo stop temporaneo di alcuni scali nazionali.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata