Coronavirus, settimo decesso in Italia. Borrelli: Italia sicura. Oms: Potenziale pandemia
Coronavirus, settimo decesso in Italia. Borrelli: Italia sicura. Oms: Potenziale pandemia

Sale il numero dei contagi in Italia, sono 222 di cui 172 in Lombardia. Borrelli: "I deceduti avevano patologie pregresse". Borsa di Milano a picco: - 5,43 %. Ritardi sulla linea ferroviaria Milano-Bologna

Oms: "Ha potenzialità da pandemia ma non siamo a questo punto"

"Per il momento, stiamo assistendo alla diffusione globale incontrollata del coronavirus, non stiamo assistendo a malattie gravi o morte su vasta scala. Questo virus ha la potenzialità di pandemia? Assolutamente sì. Siamo a questo punto? Dalla nostra valutazione, no". Così il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus, in conferenza stampa. "Fuori dalla Cina ci sono ora 2.074 casi di Covid-19 in 28 Paesi, 24 decessi. L'improvviso aumento di casi in Italia, Repubblica islamica dell'Iran e Repubblica di Corea è profondamente preoccupante", ha sottollineato Ghebreyesus.

Sale a 7 il numero dei morti in Italia a causa del coronavirus.

L'assessore lombardo alla Salute Giulio Gallera ha smentito la notizia della morte di una donna di Crema, in ospedale  a Brescia. Ma c'è una settima vittima: è un 62 enne di Castiglione d'Adda. Oggi ha perso la vita anche un ottantenne di Castiglione d'Adda, nel lodigiano, morto all'ospedale Sacco di Milano e un uomo di 88 anni di Caselle Landi, nel Lodigiano. I morti sono quindi sette, al momento. Continua a salire il numero delle persone contagiate dal Covid-19 nel nostro Paese, che sono 222 : 172 in Lombardia, 32 in Veneto, 16 in Emilia-Romagna, 3 in Piemonte e una nel Lazio (due pazienti sono guariti). L'Italia è il terzo Paese al mondo per numero di contagi, dopo Cina e Corea del Sud. Revocato, nel frattempo, il blocco dei treni tra Italia e Austria al Brennero: il transito, ora, è regolare. Israele sconsiglia i viaggi verso Italia. "Stiamo verificando anche se l'Italia e l'Australia diventeranno paesi i cui rimpatriati saranno messi in isolamento al loro arrivo qui", dice il ministro della Salute, Yaakov Litzman. A Lione bloccato un autobus proveniente dall'Italia. Rallentamenti si sono registrati sulla linea ferroviaria Milano-Bologna, per controlli sanitari tra Lodi e Piacenza. Cancellazioni e ritardi per i i treni a media lunga percorrenza.

Borrelli: "Italia paese sicuro per stranieri"

"Il Paese è sicuro, si può venire tranquillamente. In Italia si è cercato di arginare la diffusione del contagio con le misure maggiormente precauzionali. Abbiamo registrato due focolai e siamo intervenuti con misure impegnative e pesanti quindi riteniamo che nel nostro Paese ci sia sicurezza e si possa venire tranquillamente". Così il commissario straordinario Angelo Borrelli, durante la conferenza stampa nella sede della Protezione Civile a Roma, che ha aggiunto : "Per quanto riguarda il collegamento tra i focolari del lodigiano e del vo-euganeo, io non ho conferme". Successivamente Borelli ha precisato che "non ci sono altri focolai" e che "sui legami tra focolai non ci sono ancora conferme". Il capo della Protezione civile ha poi sottolineato che "tutte le sei persone decedute avevano patologie pregresse".

Piazza Affari sprofonda: chiusura a - 5,43%

Era dalla Brexit che non si vedevano cali così marcati in chiusura per Piazza Affari. L'indice Ftse Mib, così come quelli sulle mid e small cap, è arrivato a cedere oltre il 6 per cento nel corso della giornata a seguito dell'aggravarsi repentino dei contagi da coronavirus in Italia, con conseguenti timori per l'economia italiana e in generale per quella globale. In chiusura il Ftse Mib ha ceduto il 5,43% a quota 23.427 punti, segnando la settima peggior seduta degli ultimi 10 anni.

Mauritius, bloccato aereo con italiani a bordo

Un aereo di Alitalia partito ieri sera dall'aeroporto di Fiumicino è stato bloccato a Mauritius con circa 300 persone a bordo e ad alcune decine, provenienti da Lombardia e Veneto, non è stato consentito lo sbarco per i timori legati al coronavirus. Per i passeggeri bloccati a bordo viene organizzato il rientro in Italia, mentre a quelli cui è stato consentito lo sbarco non sono stati imposti vincoli, hanno precisato le fonti. Alitalia sta predisponendo il rientro immediato delle 40 persone per le quali è stata disposta la quarantena, "nonostante nessuno di loro abbia dichiarato sintomi di qualsivoglia malessere". 

Fontana: "Intrapresa strada giusta, la vita non deve cambiare"

"Il numero contagiati da coronavirus sta aumentando, aspettiamo esiti di provvedimenti presi ieri. Siamo convinti che aiuteranno a rallentare e poi a interrompere contagio", ha dichiarato il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana. "Abbiamo intrapresa la strada giusta. La vita non deve cambiare". Il governatore ha aggiunto: "Dal momento in cui è emersa la situazione non è stato fatto nessun errore, anzi si è intervenuti con determinazione e ringrazio il personale sanitario. È strano per tutti che ci sia stata una così rapida diffusione, anche perché da un caso di lunedì siamo arrivati a 170 casi in pochi giorni: non si riesce a capire"

Zaia: "Il virus non ha colori politici, siamo in guerra come a Roma"

"Lo dico e lo ripeto da settimane: il virus non ha colori politici. Siamo in guerra, in Veneto come a Roma. E al momento non c'è altro rimedio che isolare i focolai". Così il governatore del Veneto, Luca Zaia, a proposito dell'epidemia da coronavirus in Italia. "Qualcuno penserà che usiamo armi sproporzionate, che stiamo andando a caccia di passeri con il carro armato, ma qui siamo in guerra e dobbiamo sconfiggere il virus", ha aggiunto Zaia. La situazione è molto complessa: "Abbiamo il focolaio di Vo' Euganeo con diciannove contagiati, dove è morto il povero Adriano Trevisan; un secondo caso a Mira, con tre operatori sanitari contagiati; e il terzo nel centro storico di Venezia. Sono tutti casi scollegati tra loro e stiamo ancora cercando il paziente zero. Trevisan - sottolinea il governatore - sfuggiva a ogni linea guida: non aveva viaggiato, non aveva avuto contatti strani, il suo territorio sembrava indenne dal contagio. La sua morte poteva passare inosservata. C'è voluto un eccesso di zelo, e uno straordinario acume clinico, per capire che c'entrava il coronavirus. Ma così abbiamo scoperto il focolaio di Vo' Euganeo. Probabilmente in Italia ci sono state altre morti da coronavirus che non sono state identificate come tali. E se scopriamo così tanti casi è anche perché qui, per mia ordinanza, facciamo il tampone a chiunque è ricoverato con sintomi influenzali", ha aggiunto Zaia.

Castelli: "A breve dl con misure per famiglie e imprese"

"Stiamo lavorando al testo di un nuovo Decreto Legge che consenta ai cittadini e alle imprese che ricadono all’interno della Zona Rossa di affrontare questo periodo di “quarantena” senza particolari preoccupazioni sotto l’aspetto delle incombenze fiscali e più generalmente per consentire al mondo dell’impresa un’immediata ripresa dell’attività al termine del periodo di isolamento". Lo ha detto il vice ministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli, entrando al Ministero di Via XX Settembre.

Basilicata, in quarantena chi arriva dal Nord


Il presidente della Basilicata, Vito Bardi, ha disposto un'ordinanza per la quale "tutti i cittadini che rientrano in Basilicata provenienti dal Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna e Liguria o che vi abbiano soggiornato negli ultimi 14 giorni dovranno rimanere in quarantena presso il proprio domicilio per 14 giorni, comunicando la propria presenza ai competenti servizi di sanità pubblica". La decisione è stata criticata dal governatore della Lombardia. "Non ha senso che la Basilicata metta in quarantena chiunque venga da Lombardia, Veneto, Liguria ed Emilia-Romagna. È sbagliato generalizzare. La quarantena ha senso per chi rientra dalla zona rossa, quella infetta", ha dichiarato Attilio Fontana.

Kyriakides: "Ue pronta a fornire supporto a Italia". Domani missione congiunta di Ue e Oms

"Stiamo seguendo da vicino la situazione in Italia e lodiamo le autorità italiane per la loro azione rapida ed efficiente. La Commissione Ue è pronta a fornire supporto. È solo insieme che possiamo contenere la diffusione del Covid19", ha twittato il Commissario europeo per la salute e la sicurezza alimentare Stella Kyriakides. Kyriakides ha comunicato che domani sarà mandata in Italia, "in accordo con le autorità locali", una missione congiunta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie. La commissaria europea alla Salute ha aggiunto di essere "in regolare contatto" con il ministro della Salute Roberto Speranza.

Francia: "Nessuna chiusura delle frontiere, ma controlli per chi arriva da Lombardia o Veneto"

"La situazione in Italia è preoccupante. Dei casi sono probabili in Francia per la nostra vicinanza, ma l'obiettivo resta una rapida individuazione dei casi, ma chiudere le frontiere non serve a niente". È quanto dichiarato dal direttore generale della Sanità transalpina, Jerome Salomon. "Ogni persona che torna dalla Lombardia o dal Veneto con dei sintomi deve essere considerata sospetta. Quello che è importante è individuare rapidamente ogni persona contagiosa", ha precisato Salomon.

La Cina, intanto, ha confermato 409 nuovi casi di coronavirus e altri 150 decessi. Sale quindi a 77.150 il bilancio dei contagiati e a 2.592 il numero dei morti nel Paese asiatico. La maggior parte dei decessi è avvenuta nella provincia dell'Hubei.

La Corea del Sud ha confermato 161 nuovi casi e due decessi da nuovo coronavirus. Il bilancio nel Paese asiatico è salito a 763 contagi e 7 morti. In Iran il bilancio è salito a 50 morti nella sola città di Qom, ma le autorità di Teheran smentiscono, sostenendo che il numero dei decessi è 12.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata