Coronavirus, parla lo psicologo: "Disturbi d'ansia accentuati. Dopo l'emergenza però rimarremo più altruisti"

Intervista a Enrico Rolla, direttore dell’istituto Watson di Torino

(LaPresse) Continua l'attività degli psicologi anche se molti pazienti scelgono di fare terapia online o al telefono. "Alcuni hanno accentuato i loro problemi. In particolare le persone che soffrono di disturbo ossessivo-compulsivo, quelli legati alla pulizia, di lavarsi le mani", ha spiegato lo psicologo e psicoterapeuta Enrico Rolla, direttore dell’istituto Watson di Torino, che ha dato anche delle indicazioni per superare i disturbi: "In questa situazione, le persone devono cercare di calmare la mente e ridurre l'ansia. Quindi bisogna fare attività distraenti come correre in casa o saltellare in casa". Infine una previsione per il dopo emergenza: "Dopo poco si riprenderanno i nostri comportamenti perché fanno parte del nostro Dna e delle nostre abitudini. Io penso che potrà rimanare è un comportamento più prosociale, più attento verso l'altro".