Coronavirus, nuove proteste a Poggioreale: "Quarantena a casa, devono pagare ma non con la vita"

Caos a Napoli davanti alla casa circondariale di Poggioreale dove i parenti dei detenuti stanno protestando fuori all'istituto in via Nuova Poggioreale. "Fanno la quarantena a casa, poi quando finisce questo coronavirus rientrano dopo che il carcere è stato disinfettato", dichiara la moglie di un detenuto che insieme ad altri ha attuato un blocco stradale all'esterno della struttura. "Devono pagare ma non con la vita, i detenuti qua dentro sono abbandonati", ha dichiarato un’altra donna. I parenti dopo il blocco dei colloqui decisa per contenere il contagio del coronavirus, stanno chiedendo l'amnistia per i loro cari preoccupati dal Covid-19.