Coronavirus, Napoli: tamponi a domicilio con unità mobili dell'Asl

"L'epidemia sta cambiando"- ha detto Pina Tommaselli, responsabile dell'unità di crisi della Regione Campania - "è necessario monitorare il territorio per difendere i più deboli"

(LaPresse) Cinque camper delle unità speciali di continuità assistenziale (Usca) sono stati messi in campo dall' Asl Napoli 1 per effettuare i tamponi a domicilio nell'ottica di monitorare il territorio. " L'epidemia sta cambiando- ha detto Pina Tommaselli, responsabile dell'unità di crisi della Regione Campania - è necessario monitorare il territorio per difendere i più deboli. Gli anziani sono quelli che stanno pagando il contributo più alto".