Coronavirus, mascherine obbligatorie in Lombardia. Sala: "Ordinanza disorienta, regolamentare il prezzo"
Coronavirus, mascherine obbligatorie in Lombardia. Sala: "Ordinanza disorienta, regolamentare il prezzo"

Il sindaco di Milano dopo la decisione della Regione: "Ora va regolamentato il prezzo delle mascherine nelle farmacie"

A ordinarlo la Regione Lombardia per combattere l'emergenza Coronavirus.  "Quando uscirete di casa dovrete coprirvi la bocca e il naso con qualsiasi strumento utile a evitare che voi diffondiate il virus se per caso siete portatori" aveva annunciato ieri in un video messaggio il governatore lombardo Attilio Fontana presentando la nuova ordinanza che impone l'obbligo di mascherine oppure di indumenti come sciarpa o foulard per uscire dalle proprie abitazioni.

Questa mattina è arrivato il commento su Facebook del primo cittadino milanese Beppe Sala: "Da oggi per uscire per strada dobbiamo indossare una mascherina o al limite un foulard o una sciarpa. Lasciatemi dire che è un po' disorientante ricevere questa disposizione dalla Regione Lombardia e sentire Angelo Borelli, il capo del Dipartimento della Protezione Civile, persona che stimo, dire io non metto mascherina ma mi terrò distanza. Io rimarrò fedele a quanto detto dall'inizio le direttive vanno applicate e quindi dico le applichiamo".  Così il sindaco di Milano. "Ora va regolamentato il prezzo delle mascherine nelle farmacie", ha aggiunto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata