Coronavirus, la paura contagi svuota il centro di Bologna

Piazza Maggiore semi deserta, serrande abbassate e via Zamboni silente

Piazza Maggiore semi deserta, serrande abbassate, via delle Pescherie Vecchie senza la solita calca di turisti e bolognesi che l’affollano durante l’ora dell’aperitivo. Via Zamboni silente e priva del vociare degli studenti che quotidianamente la riempiono. Così appare Bologna nei giorni dell’emergenza coronavirus che ha costretto il governo ad estendere a tutto il territorio nazionale le misure drastiche, già imposte al Nord, per provare a contenere il diffondersi del Covid-19.