Coronavirus, la gente in stazione Centrale per lasciare Milano: "Panico totale"

Molte le persone che si sono messe in viaggio in fretta e furia per non restare bloccate al Nord

(LaPresse) Decine di persone alla stazione Centrale di Milano per lasciare la città e il nord Italia in fretta e furia dopo la stretta voluta del decreto firmato nella notte tra sabato e domenica dal premier Conte per fronteggiare la diffusione del coronavirus. "Panico totale", racconta una donna che vuole raggiungere il figlio di 5 anni in Liguria. "Impossibile un mese senza di lui" aggiunge. "Penso che in Italia non sia mai accaduta una cosa del genere, mi dispiace scappare", spiega una giovane.