Coronavirus, i primi morti sulla Diamond Princess
Coronavirus, i primi morti sulla Diamond Princess

Aumentano i contagi sulla nave bloccata in Giappone. Sotto controllo i connazionali sbarcati in Cambogia dalla Westerdam

Il ministero della Salute giapponese ha dichiarato che due passeggeri della nave da crociera Diamond Princess colpita dal coronavirus, sono morti in ospedale, portando a tre il numero di morti in Giappone. Sulla nave , in quarantena al largo del porto di Yokohama, si registra il maggior numero di casi al di fuori della Cina, con 621 passeggeri e l'equipaggio risultati positivi ai test. Secondo le autorità giapponesi citate da Nhk, le vittime sono una coppia di giapponesi, un uomo di 87 anni e una donna di 84.

Positivo al nuovo coronavirus uno dei 35 italiani a bordo della Diamond Princess. Lo afferma la Protezione civile. Individuati anche i connazionali sulla Westerdam, sbarcati in Cambogia. Uno è rientrato in Italia, controllato dalle autorità sanitarie e in isolamento volontario a casa. Stesse condizioni per un altro rientrato in Germania e il terzo in Slovacchia. I due italo-brasiliani, infine, sono ancora sulla nave.

"Il lavoro delle autorità coinvolte proseguirà per assicurare il tempestivo rientro di tutti i nostri connazionali, garantendo tutte le procedure di sicurezza necessarie", si legge nella nota della Protezione civile. "In queste ore il lavoro del tavolo, in stretta collaborazione con i ministeri degli Affari Esteri, della Salute e della Difesa, si sta concentrando sulle operazioni necessarie per il rimpatrio dei cittadini italiani attualmente imbarcati sulla nave da crociera Diamond Princess".

Altre 79 persone sono risultate positive mercoledì. Salgono così a 621 i contagiati in totale, su un totale di circa 3200 passeggeri. Giovedì 20 saranno rimpatriati 22 degli italiani a bordo con un aereo militare.

Sulla questione è intervenuto il ministro della Salute Roberto Speranza. ”Ci sarà bisogno dei 14 giorni di quarantena anche per queste persone. Perché la nave che è al largo del Giappone è ormai uno dei luoghi del mondo con la più alta diffusione di questo virus”, ha dichiarato Speranza.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata