Coronavirus in Lombardia, Gallera: "Non è pandemia, luoghi di intrattenimento chiusi dopo le 18"

"Non i ristoranti perchè c'è una evidente distanza tra una persona e l'altra"

(LaPresse) - "Non siamo in situazioni di pandemia, ma è necessario provare a ridurre le occasioni di assembramento". Così l'assessore al Welfare lombardo, Giulio Gallera in merito all'epidemia di coronavirus in Lombardia. "Abbiamo disposto dopo le 18 di chiudere i luoghi di intrattenimento: pub e discoteche, non i ristoranti perchè c'è una evidente distanza tra una persona e l'altra" ha aggiunto l'assessore.