Coronavirus, in Italia contagi dimezzati rispetto a ieri
Coronavirus, in Italia contagi dimezzati rispetto a ieri

I dati della Protezione Civile: i nuovi casi tornano sotto quota mille: sono 880, la flessione più significativa dal 10 marzo. Diminuiscono anche i ricoveri in terapia intensiva e aumentano i guariti. Fontana: "In Lombardia numeri in costante leggero miglioramento"

Calano le persone contagiate da Coronavirus in Italia: rispetto a ieri sono 880 in più, ieri l'aumento era di 1941 casi.  Dopo diversi giorni, il dato torna sotto quota mille ed è il migliore dal 10 marzo. Gli attualmente positivi sono 94.067, per un totale tra guariti e deceduti, di 135.586 casi di Covid-19 nel nostro Paese. E' quanto emerge dai dati forniti dalla Protezione civile nella consueta conferenza stampa giornaliera. 

Nelle ultime 24 ore i morti sono 604, in lieve diminuzione rispetto al giorno precedente, quando erano 636. In totale le vittime sono 17.127  Aumentano anche i guariti: 1555 in più, per un totale di 24.392. I ricoverati in terapia intensiva calano di 106 unità, per un totale di 3.792, 106 in meno. Stabili i ricoverati con sintomi: 28.718, comunque in calo di 258 unità.

"Con il virus dobbiamo ingaggiare una dura lotta. Non è che se arriviamo a zero fra una settimana o qualche settimana allora 'tana libera tutti'. Le regole di distanziamento sociale vano mantenute, ha sottolineato in conferenza stampa Gianni Rezza, direttore del Dipartimento di Malattie infettive dell'Istituto superiore di sanità.

Migliora la situazione nella regione più colpita, la Lombardia. "Iniziamo con una buona notizia, i numeri dei contagi sono in costante, leggero miglioramento", ha detto il governatore Attilio Fontana nella conferenza stampa quotidiana per fare il punto sull'emergenza. I positivi oggi sono 28.343, ieri erano 28.468.

In Lombardia il numero dei pazienti ricoverati è di 11.833, 81 in meno rispetto a ieri. Le persone in terapia intensiva sono 1.305, contro le 1.343 d ieri, con una flessione di 38 unità. I decessi dall'inizio dell'epidemia sono 9484, in aumento di 282 unità rispetto ai ieri. Lo ha fatto sapere l'assessore al Welfare  Giulio Gallera.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata