Coronavirus, in condizioni discrete i due turisti cinesi ricoverati a Roma
Coronavirus, in condizioni discrete i due turisti cinesi ricoverati a Roma

La donna ha nausea e vomito, il marito ha la febbre. Controlli su altri 13 pazienti, provenienti da zone della Cina colpite dal'epidemia

Diffuso il nuovo bollettino medico dell'ospedale Spallanzani di Roma, dove è ricoverata la coppia di turisti cinesi, provenienti da Wuhan, contagiati dal nuovo coronavirus

Ecco i passaggi più significativi

La donna di 65 anni pur mantenendo condizioni cliniche discrete ha presentato nella giornata odierna un episodio di nausea e vomito. L’uomo di 66 anni attualmente è in condizioni cliniche stazionarie, con un quadro di polmonite interstizio alveolare bilaterale. Presenta febbre associata a tosse e astenia. La coppia è sottoposta a continui controlli e monitoraggio da parte dei sanitari.

Riguardo al paziente di nazionalità rumena è in buone condizioni di salute ed è risultato negativo al test per il nuovo coronavirus.

Presso l’Istituto sono ricoverati in questo momento 13 pazienti provenienti da zone della Cina interessate dall’epidemia e tutti loro sono stati sottoposti al test per la ricerca del nuovo coronavirus, tutt’ora in corso.

Altri 13 pazienti sono stati isolati nel nostro Istituto e dimessi dopo il risultato negativo dei test per la ricerca del nuovo coronavirus.

Per quanto riguarda le 20 persone, che hanno avuto contatto con la coppia cinese positiva all’infezione da nuovo coronavirus, continuano ad essere osservate presso l’Istituto Spallanzani. Sono tutte in buone condizioni generali e la loro salute non desta preoccupazioni.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata