Coronavirus, il mondo dello spettacolo si mobilita: #iorestoacasa
Coronavirus, il mondo dello spettacolo si mobilita: #iorestoacasa

L'hashtag social rimbalza sui profili di tutti gli artisti italiani che invitano ed esortano al rispetto delle regole di sicurezza 

 Il nemico è comune e l'appello è uno solo: non uscire. Rimbalzano da ore su tutte le piattaforme social gli hashtag #iostoacasa e #iorestoacasa e il mondo dello spettacolo non si tira indietro di fronte alla battaglia ingaggiata dal paese contro il coronavirus, esprimendo solidarietà a medici e operatori sanitari impegnati in prima linea. Dalla musica al cinema, gli artisti si mostrano in situazioni casalinghe, sul divano, in tuta o con una bevanda calda in mano, e fanno appello a fan e italiani affinchè seguano le direttive del governo e limitino gli spostamenti allo stretto necessario. Del resto, il premier Conte nella serata di lunedì aveva sintetizzato: "Sto per firmare provvedimento #Iorestoacasa".

Il tenore Andrea Bocelli sceglie un video-messaggio su Facebook per comunicare la sua scelta da ricondurre al "senso civico" e auspica: "E' fondamentale attenersi alle regole che ci danno gli operatori del settore e fare tutto il possibile per combattere questa battaglia tutti assieme e alla fine ce la faremo". Si uniscono al 'coro' social anche Fabrizio Moro, Francesco Sarcina delle Vibrazioni, Jovanotti, Ligabue, Ghemon, Nek, Alessandra Amoroso, Elodie, Tiziano Ferro, con Fiorello che propone giochi di società mentre Emma Marrone, senza mezzi termini, esorta a non fare "i cretini in giro". Giuliano Sangiorgi dei Negramaro si esibisce in una canzone creata ad hoc per la situazione aspettando il domani quando "torneremo a uscire", mentre il neo vincitore di Sanremo, Diodato, fa appello soprattutto ai più giovani "che magari si sentono meno toccati da questa situazione" e dà qualche consiglio su come intrattenersi, ad esempio imparando a suonare un strumento, cucinando, leggendo o guardando film, per poi concludere "torneremo presto a fare rumore tutti insieme". Alberto Angela parla di "comportamenti eccezionali per momenti eccezionali" e l'influencer Chiara Ferragni, con il marito Fedez, ha dato vita a una raccolta di fondi in favore dell'ospedale San Raffaele di Milano che ha superato i 3 milioni di euro in donazioni. Nel mondo del cinema, tra gli altri, intervengono Cristiana Capotondi, Alessandro Gassmann, il regista Paolo Sorrentino e Fabio De Luigi invita a "fare i pigri".

Iniziativa in streaming invece per Gianna Nannini che dà appuntamento al pubblico giovedì alle 16 dalla sua pagina Instagram. "La cosa brutta di questo virus è la solitudine. Ognuno di noi - sottolinea - deve mettere a disposizione qualcosa di suo per la nostra comunità. Io sono a Milano e voglio organizzare delle serenate di rock acustico online per stare tutti più vicini in sicurezza".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata