Coronavirus, i fotografi di Roma aiutano lo Spallanzani con 'Uno scatto contro il Covid'
Coronavirus, i fotografi di Roma aiutano lo Spallanzani con 'Uno scatto contro il Covid'

L'idea e il progetto benefico nasce da un gruppo di fotoreporter sportivi 

 'Uno scatto contro il Covid', iniziativa volta a sostenere l'ospedale Spallanzani durante l'emergenza coronavirus, nasce dall'idea di un gruppo di fotografi sportivi professionisti di Roma.

Nonostante il blocco completo dell'attività lavorativa, dovuto al fermo totale dello sport in Italia, i fotoreporter vogliono comunque rendersi utili nella battaglia contro il virus mettendo a disposizione una serie di immagini della Lazio e della Roma acquistabili tramite una donazione da chiunque voglia contribuire all'iniziativa. Inviando la ricevuta della donazione, effettuata dalla pagina dedicata dell'ospedale Spallanzani, si riceveranno una o più foto a scelta tra quelle messe a disposizione dai fotografi.

L'iniziativa ha trovato il parere favorevole delle due società capitoline ed è promossa anche da alcuni giocatori delle due squadre. In attesa di sapere quando riprenderà il campionato 'Uno scatto contro il Covid' sarà un modo per contribuire al superamento dell'emergenza e non dimenticare le gioie di uno sport che ha sempre unito l'Italia. Tra i fotografi che hanno aderito all'iniziativa ci sono Antonietta Baldassarre, Isabella Bonotto, Augusto Casasoli, Matteo Ciambelli, Fabrizio Corradetti, Riccardo De Luca, Pino Di Stasi, Alfredo Falcone, Pino Fama, Ettore Ferrari, Antonio Fraioli, Marco Iacobucci, Massimo Insabato, Pino Leanza, Silvia Loré, Giuseppe Maffia, Ferdinando Mezzelani, Gino Mancini, Federico Proietti, Marco Rosi, Fabio Rossi, Antonello Sammarco, Giampiero Sposito, Andrea Staccioli, Roberto Tedeschi, Manuela Viganti 
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata