Coronavirus, Fontana: "Mi auguro ripartenza graduale dal 4 maggio"

Il presidente della Lombardia: "Il presupposto è la garanzia della salute dei nostri cittadini"

(LaPresse) "Si deve guardare al futuro perché è inevitabile e stiamo facendo di tutto per cercare di sconfiggere questo virus, ma la sconfitta definitiva è lontana, avverrà solo nel momento in cui avremo qualcosa che prevenga il contagio. Finché non ci sarà una medicina dovremo organizzare la nostra vita convivendo con questo virus. Che io mi auguro, e spero di non sbagliare, che il caldo rallenterà il contagio e lo renderà meno aggressivo". Lo ha dichiarato il presidente della Lombardia, Attilio Fontana, nel suo intervento in Consiglio regionale trasmesso in diretta Facebook. "Mi auguro che, veramente, si possa ricominciare il 4 maggio, data di termine dei precedenti provvedimenti, si possa ricominciare una ripresa graduale. Che dovrà essere regolata dalle '4 D': distanza, dispositivi, digitalizzazione e diagnosi. Pretenderemo che qualunque tipo di ripresa abbia come presupposto la garanzia della salute dei nostri cittadini", ha aggiunto Fontana.