Coronavirus, Elisabetta II: "Momento impegnativo, tutti siano all'altezza"

Messaggio della regina alla nazione: "Spero che tutti possano essere orgogliosi di come hanno risposto a questa sfida"

Messaggio straordinario della regina Elisabetta II ai cittadini del Regno Unito e dei Paesi del Commonwealth. In un momento così drammatico per l’intero pianeta, che sta combattendo contro la pandemia di coronavirus, la sovrana ha voluto esprimere la propria vicinanza alla collettività, come suo padre – re Giorgio VI – fece allo scoppio della II guerra mondiale. Sono circa 125 milioni i sudditi della corona britannica nel mondo. La registrazione è stata effettuata al castello di Windsor, dove la regina si è ritirata in quarantena assieme al 98enne consorte Filippo.

Il discorso di Elisabetta II è stato un invito a tutti i britannici alla autodisciplina e alla determinazione, per superare – attraverso uno spirito di fratellanza – questo drammatico momento della storia dovuto alla pandemia di coronavirus. La decisione di trasmettere il messaggio alla nazione è stata presa in stretta consultazione con Downing Street.

"Vi sto parlando in un momento sempre più impegnativo. Un momento di sconvolgimento nella vita del nostro Paese, che ha causato dolore ad alcuni, difficoltà finanziarie a molti ed enormi cambiamenti alla vita quotidiana di tutti noi. Spero che negli anni a venire tutti possano essere orgogliosi di come hanno risposto a questa sfida. E quelli che verranno dopo di noi diranno che i britannici di questa generazione sono stati più forti di qualsiasi altro, che i valori di autodisciplina, calma e determinazione caratterizzano ancora questo Paese".

Per il Regno Unito si è trattato di una giornata storica. È stata soltanto la quarta volta, infatti, che la sovrana britannica ha parlato alla nazione in 68 anni di regno, se si eccettua il tradizionale discorso natalizio: la prima volta accadde nel 1991, in occasione della prima Guerra del Golfo; la seconda nel 1997 per i funerali della principessa Diana; la terza, infine, nel 2002 per commemorare la morta di sua madre Elisabetta – la Regina Madre – scomparsa a 101 anni. A questi va aggiunto l'indirizzo alla nazione del 2012, anno del suo Giubileo di Diamante (60 anni) sul trono.