Coronavirus, carabinieri di Bergamo recuperano bombole d'ossigeno per malati

I carabinieri in azione nella provincia di Bergamo per fronteggiare la rilevante mancanza di ossigeno per i pazienti a domicilio, affetti da Covid-19. I militari hanno proceduto al recupero, presso le abitazioni delle persone decedute nei giorni scorsi o presso le farmacie, oltre 250 bombole di ossigeno vuote, che sono state subito consegnate alle aziende produttrici di gas tecnici per la tempestiva rigenerazione ed immissione nel territorio provinciale a favore di nuovi 250 ammalati.