L'intera Lombardia e Venezia sono zona rossa
L'intera Lombardia e Venezia sono zona rossa

In arrivo un decreto con misure restrittive per la Lombardia e 11 province tra Piemonte, Emilia Romagna e Veneto. I nuovi dati forniti dal commissario: 233 i morti, 36 in più. Iss: "In questo momento è cruciale seguire raccomandazioni"

In arrivo nuove misure restrittive per il Nord Italia. L’ingresso in Lombardia e in alcune zone di Veneto, Emilia Romagna e Piemonte sarà consentito solo per motivi gravi e indifferibili. : è quanto prevede il decreto del governo per fermare il contagio da coronavirus, in arrivo nelle prossime ore. Chiusi musei, palestre, piscine, teatri. Le aziende dovranno privilegiare lo smart working per i lavoratori. Le province interessate sono Asti e Alessandria, Modena, Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Venezia, Padova e Treviso. 

Sono 5.061 i malati per coronavirus in Italia, con un aumento di 1.145 contagi rispetto a ieri. I morti sono 233, 36 in più. I nuovi dati sono stati comuuicati dal commissario Angelo Borrelli. I pazienti ricoverati con sintomi sono 2.651, di cui 567 in terapia intensiva. 1.843 persone si trovano in isolamento domiciliare."C'è qualche criticità per i posti letto negli ospedali della Lombardia, ma abbiamo posti liberi in altre regioni, nel caso la richiesta venga formalizzata", ha affermato Borrelli. 

"Questo tipo di infezione possiamo controllarla attraverso una serie di misure: in questo momento tutti dobbiamo adottare le raccomandazioni, è un momento di responsabilità. Altrimenti mettiamo a rischio soprattutto la parte più fragile della nostra comunità. Non pensiamo che siamo lontani o che non ci riguardi: il problema c'è ed è grave. È fondamentale seguire le raccomandazioni. Bisogna avere grande attenzione". Lo ha detto Silvio Brusaferro, presidente dell'Istituto superiore di sanità, nel consueto punto stampa sul coronavirus.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata