Coronavirus, a Napoli code in supermarket e Farmacie

Gli avventori: "Nessun assalto solo beni primari"

Code davanti a supermercati e farmacie a Napoli il giorno dopo il decreto del governo che racchiude l'intera Italia in una zona protetta per il coronavirus. Le file dovuta soprattutto alla richiesta di mantenere le distanze di sicurezza. "Nessun assalto, entro solo per prendere quello che mi serve nell'immediato", dice uno dei clienti in coda davanti un supermercato. "Sono i giovani che non capiscano il problema", il pensiero di una signora mentre una ragazza dice: "Non sono preoccupata per la mia saluta ma per chi mi è vicino e per le persone più deboli".