Clima surreale a Roma per il coronavirus: scuole, università chiuse e strade deserte

Le nuove norme imposte dal governo per contenere l'emergenza sanitaria bloccano la Capitale

Scuole e università chiuse, alberghi svuotati, mostre, eventi sportivi e spettacoli saltati, strade deserte. Questo il clima surreale che si respira nelle ultime ore a Roma dopo le stringenti misure imposte dal governo per contenere l’emergenza coronavirus. La Capitale, caotica e gremita di turisti, appare svuotata come nemmeno in una domenica di agosto. Situazione che rischia di protrarsi ancora a lungo visti i provvedimenti a catena che arrivano dal Campidoglio e non solo: solo nelle ultime ore sono state cancellate la maratona di Roma, prevista il prossimo 29 marzo, e la mezza maratona di Ostia, in programma questa domenica, sono cancellati tutti i concerti in programma a Santa Cecilia fino a fine mese ed è stata sospesa la preghiera del venerdì alla Moschea.