Zingaretti: "Aggressioni a Segre sono contro tutti noi, reazione militante"

"Le aggressioni a Liliana Segre, in realtà, sono aggressioni a tutti noi. Alla cultura della convivenza, alla democrazia italiana, alle persone che vogliono vivere e crescere libere e quindi occorre una reazione che deve essere culturale, legislativa e militante. Perché si avverta che chi aggredisce lei o delle comunità o delle differenze, in realtà aggredisce il nostro sistema". Lo dice il segretario del Pd, Nicola Zingaretti, a margine dei lavori dell'assemblea con sindaci, ministri e amministratori dem. "Questo va fatto con molto coraggio e forse più determinazione di quanto abbiamo fatto finora - aggiunge. E lo faremo a viso aperto e testa alta".