Yara, Leone (Ncd): Nessuna sindrome da protagonismo di Alfano

Roma, 18 giu. (LaPresse) - "Sindrome di protagonismo di Alfano? Assolutamente no, non ritengo ci siano necessità di visibilità per Alfano, anche perché in altre occasioni riferì con orgoglio su ciò che avevano fatto le forze dell'ordine e la magistratura in casi piuttosto eclatanti. Perché questa inutile polemica? Un ministro dell'Interno che non era presso la procura, la questura o dove stava avvenendo il fatto: evidentemente qualcuno lo deve aver avvisato". Lo ha detto Antonio Leone, deputato di Nuovo centrodestra,intervenendo ad Agorà, su Rai3. "Scandalizzarsi che Alfano abbia addirittura strumentalizzato politicamente la vicenda è assolutamente fuori luogo - aggiunge - e non porta benefici agli autori dell'importante operazione di indagine e cattura relativa al caso Gambirasio. Quella di Alfano è stata forse non una leggerezza, ma una emotività", conclude Leone.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata