Vitalizi, M5s torna alla carica con una Richetti modificata
Di Maio e Fraccaro presentano una nuova versione della legge alla presidente della Camera Laura Boldrini

"Vista l'impasse che si è venuta a creare e l'immobilismo che si protrae da troppo tempo, abbiamo depositato in ufficio di Presidenza alla Camera una proposta che ricalca la cosiddetta 'Legge Richetti', rimasta incagliata in commissione alla Camera. Chiaramente l'abbiamo modificata per essere applicata solo a deputati ed ex deputati e abbiamo apportato tutte le migliorie necessarie". Così i deputati M5S in ufficio di presidenza, Luigi Di Maio e Riccardo Fraccaro, che hanno consegnato alla presidente della Camera, Laura Boldrini, una lettera con la quale si chiede che "venga convocato un Ufficio di Presidenza con la massima urgenza affinché questa proposta possa essere esaminata e posta in votazione".

Fra le modifiche alla "legge Richetti" viene esclusa la possibilità di maturare la pensione dopo 4 anni 6 mesi e un giorno di attività da deputato e viene prevista la possibilità di rinunciarvi. "Una proposta che, finalmente, allineerebbe il trattamento pensionistico dei deputati a quello di tutti gli altri cittadini italiani, ponendo così fine a questo privilegio" concludono Di Maio e Fraccaro.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata