Vitalizi, stop anche in Senato. M5S esulta, ma c'è la scure dei ricorsi

Di Maio: "Ora tocca alle Regioni". Flash mob dei senatori pentastellati davanti palazzo Madama

Con un tempismo perfetto i Cinquestelle, lievemente ammaccati dopo il 'condonino', si rifanno l'onore con il via libera del Senato al ricalcolo dei vitalizi. Con 10 voti favorevoli e un astenuto passa anche a Palazzo Madama la 'delibera Fico' che introduce la riforma - retroattiva - secondo il metodo contributivo della 'pensione a vita' degli ex parlamentari. Non partecipano al voto Pd, LeU e Forza Italia.

"Detto, fatto. Promessa mantenuta. Bye bye vitalizi anche per gli ex senatori. Questo privilegio non esisterà più per nessuno", esulta sui social il vicepremier Luigi Di Maio che annuncia come adesso tocchi alle Regioni. Una misura di "equità sociale e buona politica" twitta il premier Giuseppe Conte. Un passo "importante ma non certo l'ultimo" per il presidente della Camera Roberto Fico, 'padre' della norma.

L'entusiasmo fa violare qualche norma ai senatori Cinquestelle che riempiono un cortile di Palazzo Madama e inscenano un flash mob con tanto di cartelli, monete finte, foto di gruppo e selfie. Un commesso li richiama, timidamente, poi passa la palla alla senatrice questore Laura Bottici che, a sua volta, cerca di fermare gli ultimi scatti, invitando tutti a spostarsi fuori. All'ingresso principale con palloncini e striscione 'Bye by vitalizi' i senatori vecchi e nuovi possono brindare liberamente al successo ottenuto.

Cinquantasei i milioni all'anno risparmiati dal cosiddetto taglio dei vitalizi (circa 2700 in tutto): 40 alla Camera e 16 al Senato, per un totale di 280 a legislatura. Il problema ora sono i ricorsi - oltre mille - promossi individualmente da ex deputati e senatori ma anche dalle vedove o dai figli di questi. "Siamo pronti ad affrontarli", garantisce la Bottici, sostenuta da Paola Taverna.

Per Anna Rossomando, vicepresidente del Senato in quota Pd, si tratta di "un'occasione mancata". La parlamentare Dem riconosce la bontà dell'iniziativa ma ritiene che sarà inefficace perché presenta diversi profili di appellabilità. "Per questo noi avevamo presentato 3 emendamenti che però sono stati votati senza neppure essere discussi". Il giudizio è senza appello: "soltanto un provvedimento manifesto". I soldi recuperati dai vitalizi andranno in 'un apposito fondo', così prevede la delibera voluta dal presidente Fico. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata