Visco: "Destino dell'Italia è nell'Europa"
"L'economia italiana è in recupero, ma bisogna proseguire con le riforme. Il nostro vincolo non sono le regole europee, ma la logica economica, non c'è sviluppo nell'isolamento e non si può prescindere dai vincoli costituzionali". Sono alcuni dei passaggi del governatore di Bankitalia Ignazio Visco nelle sue considerazioni finali davanti all'Assemblea annuale. Il disagio sociale - ha spiegato ancora il numero uno di via Nazionale - aumenta: negli ultimi 10 anni la quota di famiglie che vivono in condizioni di povertà assoluta è quasi raddoppiata. "La crisi - spiega ancora Visco - ha fatto danni paragonabili a quelli di una guerra, ma ne stiamo venendo fuori". "Per ridurre il debito - che pesa sulle spalle delle nuove generazioni - non ci sono scorciatoie e il destino dell'italia - insiste il governatore - è nell'Europa".