Vertice Monti-Merkel: Ora la crescita

Roma, 13 mar. (LaPresse) - "L'Italia non ha superato l'emergenza, siamo molto impegnati per mettere al sicuro" il Paese e "in questo periodo in cui la crisi finanziaria più acuta sembra superata non ci si può assolutamente rilassare". Lo ha sottolineato il premier Mario Monti nel corso di una conferenza stampa a palazzo Chigi con la cancelliera tedesca Angela Merkel, sull'esito del loro faccia a faccia appena concluso, spiegando però che "abbiamo superato quella deriva che fino a qualche mese fa stava trasportando la penisola italica verso la penisola ellenica".

Ora, comunque, la cosa importante è concentrarsi sulla crescita, ha detto il premier, tema sul quale la Merkel si è detta d'accordo: "Abbiamo bisogno di occupazione, crescita e competitività", ha sottolineato la cancelliera, spiegando che "la crisi dell'euro ci ha fatto capire le nostre debolezze, quali sono i punti deboli che dobbiamo eliminare", a partire dal fatto che "dobbiamo creare più posti di lavoro per i giovani". "Ferma la stabilità finanziaria e di bilancio, vogliamo accentuare l'orientamento alla crescita in modo concreto e integrato a livello europeo", ha confermato Monti.

Il premier ha annunciato "per la prossima estate" un vertice intergovernativo italo-tedesco a Roma. Ci sono "forti consonanze tra le strategie tedesca e italiana", ha spiegato, sottolineando che "recentemente abbiamo deciso di cooperare strettamente su servizi, innovazione, mobilità del lavoro e industrie di rete". "Occorre equilibrio in Europa tra la solidarietà e la sostenibilità fiscale", ha commentato la Merkel. "Siamo convinti - ha aggiunto - che c'è ancora da fare per rendere l'Europa più competitiva".

La conferenza stampa si è conclusa con la smentita dell'ipotesi di Monti alla guida dell'Eurogruppo, tra complimenti e risate. Alla domanda di un cronista sulla questione, la Merkel se l'è cavata rispondendo che nel corso del faccia a faccia non se ne era parlato ed elogiando il contributo degli italiani contro la crisi: "A me è piaciuto molto il lavoro di Mario Draghi e anche quello di Mario Monti". Dopo di che il premier italiano, con una fulminante battuta, ha aggiunto: "Le pare che un presidente del Consiglio italiano possa assumere anche altri compiti?".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata