Vendola critica Di Pietro e apre ad alleanza con Udc

Roma, 1 ago. (LaPresse) - Il leader di Sel Nichi Vendola critica Di Pietro e non esclude una futura alleanza con l'Udc. Al termine dell'incontro con il segretario del Pd Pier Luigi Bersani presso la sede dei democratici a Roma ha detto di Di Pietro che "la sua vena è soprattutto polemista e si muove in un'altra direzione rispetto a questa prospettiva" di un alleanza che ricostruisca il centrosinistra e "le sue parole e il suo propagandismo esasperante rischiano di portarlo verso una deriva". "Voglio fare l'alleanza - ha spiegato - con tutti quelli che hanno intenzione di modernizzare l'Italia" rimettendo al centro del programma di governo "i diritti dei lavoratori, delle coppie gay" per "creare un paese laico". Vendola postula la ricostruzione di un centrosinistra in grado di confrontarsi e dialogare con forze dallo spirito riformatore e apre ad un'alleanza con l'Udc di Casini. "Credo che il centrosinistra - ha spiegato il leader di Sel - sia il soggetto coalizionale fondante di un polo della speranza e del futuro e non deve avere paura di portare con sè chi intende arricchirlo con spirito riformatore". Dopo un'ora e mezza di faccia a faccia con il segretario democratico, in cui "abbiamo discusso a lungo dei contenuti del documento presentato da Bersani", Vendola ha manifestato l'intenzione di presentare "un documento di Sel che intende dialogare" con quello presentato da Bersani. Nessun allargamento dell'alleanza elettorale a Fli perchè - "Fini ha come progetto fondativo quello di ricostruire il centrodestra, Sel è nata per rocostruire la sinistra in Italia quindi sono due posizioni antitetiche e difficilmente possono coesistere".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata