Unioni civili, Renzi: Impegno M5S venuto meno ci ha preso in giro
"Ok impianto legge, ma su stepchild decidete voi", così si è rivolto all'assemblea dei senatori dem

"L'impegno assunto dai M5S è venuto meno. Fine. Per la quinta volta in questa legislatura di fronte ad una proposta seria - in questo caso emendamento Marcucci - che toglieva di mezzo tanto problemi tra cui voti segreti, la risposta è stata prenderci in giro". Così il segretario Pd Matteo Renzi, nel corso dell'assemblea dei senatori dem sulle unioni civili.  "L'obiettivo M5S è la melina. La ragionevolezza ci spinge a una scelta di buon senso, a non credere più" ai pentastellati.  

NO A SOLUZIONE PARLAMENTARE. "Una soluzione parlamentare andrebbe a lungo, troppo a lungo con gli emendamenti per far riaprire il discorso alla Camera e poi di nuovo Senato", ha sottolineato Renzi. E, secondo quanto riferiscono alcuni partecipanti alla riunione, ha illustrato la proposta: "Un maxiemendamento sul Cirinnà con gli emendamenti Lumia e senza art.5. Stiamo lavorando su alcune questioni, gli emendamenti Lumia ed alcune cose che riguardano le coppie etero. Manteniamo però l'impianto della Cirinnà. Ma deciderete voi", ha aggiunto.
 

SUPERATI LIMITI DI CINISMO."Definisco cinismo la strumentalizzazione per propri fini. Non possiamo prestarci. Abbiamo già superato tutti i limiti massimi del cinismo". Così il segretario Renzi, nel corso dell'assemblea dei senatori dem sulle unioni civili. "La colpa di aver cercato l'accordo con i M5s è mia e solo mia. Faccio mea culpa". 

ALLEATI E FIDUCIA. "Ci sono due strade. Lascio all'assemblea la decisione che farà testo. Punto". Così il segretario Pd, Matteo Renzi, nel corso dell'assemblea dei senatori dem sulle unioni civili. "Dobbiamo mettere in conto che alcuni alleati potrebbero non votare la fiducia".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata