Unioni civili, Orlando: Legge è in dirittura d'arrivo
Siamo molto soddisfatti per quella che è una "conquista di rilevanza", ha sottolineato il Guardasigilli

Siamo in dirittura di arrivo per l'approvazione del testo uscito dal Senato" sulle Unioni Civili  e "credo si possa dire con grande soddisfazione che si tratta di una conquista di rilevanza storica per i diritti civili nel nostro Paese". Esulta il ministro della Giustizia Andrea Orlando a margine di un incontro all'Università Bocconi sui Tribunali per le imprese. La nuova legge, sottolinea il ministro, "fra l'altro ci consente anche di rispondere a significative obiezioni che ci erano state imposte dalla corte di Strasburgo ma soprattutto ci consente di dare una risposta a tanti italiani che vedevano in negativo  alcuni fondamentali diritti".

Oggi è iniziata nell'aula della Camera la discussione generale sul disegno di legge. Il testo è quello approvato in Senato con il ricorso della fiducia e blindato a Montecitorio nel corso dell'esame in commissione Giustizia. Già preannunciato infatti il ricorso della fiducia anche alla Camera, che dovrebbe essere posta domani dopo il voto sulle pregiudiziali di costituzionalità e di merito presentate dalle opposizioni. Secondo il timing annunciato dallo stesso premier Matteo Renzi entro mercoledì 11 maggio si avrà il voto di fiducia e entro giovedì 12 maggio il voto sull'intero provvedimento. In tutto sono 18 gli iscritti a parlare e 300 gli emendamenti presentati all'esame dell'assemblea.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata