Ue, Serracchiani:Scegliere su quali porti investire, Genova strategica

Genova, 28 feb. (LaPresse) - "Genova è uno dei porti italiani assolutamente strategici. Se non dovesse bastare, lo dice l'Europa collocandolo al centro dei più grandi corridoi europei. Credo che ci voglia la capacita' di scegliere: ci sono tanti progetti sui porti italiani ma dobbiamo crescere anche quando facciamo le nostre scelte. Genova e' uno dei porti su cui investire e quindi il piano nazionale non potra' non tenerne conto". Lo ha detto Debora Serracchiani, vicesegretario nazionale del Pd e presidente del Friuli Venezia Giulia, a margine alla conferenza programmatica a Genova del Partito Democratico in vista delle regionali dal titolo 'GenoVa Veloce'

"I Porti - dal palco ha aggiunto Serracchiani- sono strategici e con pochi interventi e non necessariamente con tante risorse possiamo rendere il settore competitivo e strategico per il paese. Bisogna intervenire sulla governance.L' ultima riforma del settore e' del 1984, e il mondo e' cambiato. L'Europa ha fatto una scelta di campo fondamentale che e' una grande opportunita ;ha scelto di riscrivere i grandi corridoi di comunicazione partendo dai porti. Per l' italia e' una occasione. L'Europa ci ha chiesto quali sono i porti su cui investire. L'Italia ne ha indicati 55".

Per Serracchiani "ci viene messa davanti una grande occasione che porta responsabilita': individuare quali siano strategici e sicuramente Genova lo e'.L 'Europa ci dice che dobbiamo dire dove vogliamo andare, quindi la semplificazione e una. governance diversa e una riforma che produca sinergia sono fondamentali. Il governo deve farsene carico e anche in fretta perche' il tempo perdiamo incide sull' economia e sui posti di lavoro e non possiamo piu' permettercelo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata