Ue, Renzi: Pronto a voce grossa, riserva di oggi anticamera veto
"Vogliamo far capire il nostro disaccordo su alcune voci. Sui migranti atteggiamento schizofrenico"

"La riserva di oggi è l'anticamera del veto". Alla domanda sulla volontà dell'Italia di fare "la voce grossa" in Europa, il premier Matteo Renzi risponde in maniera molto chiara.  "Se alcuni paesi europei - ha dichiarato durante un'intervista su Zapping in onda su Rai Radio 1 - pensano di essere altruisti solo quando c'è da prendere soldi, noi, quando ci sarà da discutere sul nuovo bilancio, siamo pronti a mettere il veto. Quello di oggi è una riserva. Vogliamo far capire il nostro disaccordo su alcune voci. In particolare che sui migranti c'è un atteggiamento schizofrenico dell'Europa. Io non voglio muri costruiti con i nostri soldi".

"Siamo tutti un po' economisti della domenica quando analizziamo i dati dello spread - ha aggiunto Renzi -. I politici danno letture spesso per parte propria. E' chiaro che se c'è un messaggio di instabilità per l'Italia, questo si riverbera sullo spread. Ma dall'altro lato vediamo di essere chiari: due anni e mezzo fa eravamo considerati con la Grecia il problema dell'Europa. Ora non dico che siamo leader europei, ma possiamo diventarlo. Per farlo bisogna fare un lavoro quotidiano e faticoso".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata