Ue, Renzi contro opposizioni: Non vincerà chi crede Italia Paese finito

Strasburgo (Francia), 13 gen. (LaPresse) - "Mi colpiscono nel dibattito di oggi i toni delle opposizioni, che non ci sono quando parlano altri leader europei. Solo a casa nostra usiamo le istituzioni internazionali come palcoscenico" per parlare male del nostro Paese. Così il presidente del Consiglio Matteo Renzi, nel corso di una conferenza stampa a Strasburgo insieme al presidente della Parlamento europeo Martin Schulz a conclusione del semestre di presidenza italiana dell'Ue. Questo modo di fare, ha aggiunto, "non svilisce certo l'Italia, che è molto più forte di certe piccinerie: non consentirò a costoro di far credere che l'Italia sia un Paese finito".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata