Ue, Renzi: Aumentare spese difesa? Se tolte da patto di stabilità

Newport (Regno Unito), 5 set. (LaPresse) - "La richiesta di avere spese militari per il 2% è stata fatta da alcuni Paesi con intensità e determinazione. Alcuni, anche in clima di spending review europea, si sono impegnati a mantenerle, come la Francia. Io dico, se l'Europa considera la spesa per la Difesa strategica allora andrebbe tolta dal Patto di stabilità europeo". Così il presidente del Consiglio Matteo Renzi nel corso di una conferenza stampa al termine del summit Nato a Newport, in Galles. Il premier italiano ha confessato di essere stato accolto da alcuni leader come "un simpatico provocatore" ma ha insistito affinché questa decisione "vada presa in sede europea". Le spese italiane sono attualmente l'1,2% del Pil.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata