Ue, Oettinger: "Gravi sanzioni se Italia taglia fondi"
Dopo l'annuncio del vicepremier Luigi Di Maio, che dopo il no dell'Europa alle ripartizioni dei migranti aveva commentato: "Siamo pronti a tagliare i fondi Ue", arriva la risposta senza sconti del commissario europeo al bilancio Günther H. Oettinger: se ciò accadesse "sarebbe la prima volta nella storia dell'Europa - scrive su Twitter il tedesco -. Questo avrebbe come conseguenza interessi sul ritardo dei pagamenti. E una violazione degli obblighi dei trattati porterebbe a possibili ulteriori pesanti sanzioni. #collaborazione-non-minacce". In un altro tweet Oettinger spiega: "Nel 2017 l'Italia ha ricevuto 10 miliardi dal budget Ue, pagato 9 miliardi dal suo reddito nazionale lordo e raccolto 3 miliardi (da Iva e diritti doganali) per l'Ue"