Trivelle, Renzi: Quella legge è stata fatta dal Pd
Il presidente del Consiglio: Da padri del Pd appello a far fallire referendum del 2003

"La nostra posizione è che quella legge l'ha fatta il Pd: la legge che permette di non sprecare petrolio e di non sprecare gas". Così il presidente del Consiglio e segretario del Pd Matteo Renzi al congresso dei Giovani democratici in merito al referendum che vuole vietare la proroga delle concessioni per trivellazioni in mare per l'estrazione di idrocarburi. "Volete dire che dobbiamo dare un segnale? Non buttate via trecento milioni di euro per dare un segnale", ha aggiunto riferendosi al costo della consultazione popolare del 17 aprile. "Non vi permetteremo mai né a voi né ai più grandi di dire che il nostro messaggio è 'italiani andate al mare' perché il principio di far fallire un referendum questo nostro partito o meglio, il padre di questo partito, lo ha già più volte espresso. Andate a vedere le dichiarazioni dei leader del centrosinistra nel 2003 sul referendum sull'articolo 18". Così il presidente del Consiglio e segretario del Pd Matteo Renzi al congresso dei Giovani democratici in merito al referendum del 17 aprile sulle trivelle.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata