Trivelle, presidente Consulta: Si deve votare a referendum
L'allarme di Grossi: Troppi pochi giudici, oberati e frettolosi

"Si deve votare al referendum. Certamente nel modo in cui il cittadino crede opportuno votare, ma credo che si debba partecipare al voto. Questo significa essere pienamente cittadini". Lo ha detto il presidente della Corte costituzionale Paolo Grossi, al termine della relazione sulla giurisprudenza della Consulta  nel 2015, a proposito della consultazione sulle trivelle. "Questo palazzo non è un castello murato. Si deve aprire alla società civile, soprattutto ai giovani, agli studenti delle scuole e delle università", ha sottolineato Grossi, "la qualità della nostra magistratura è egregia, ma c'è un problema organizzativo. Il giudice è oberato, non può fare a meno di un po' di frettolosità. La qualità dei nostri giudici è tecnicamente notevole, ma non diamo ai nostri giudici il tempo di meditare. C'è un carico eccessivo di lavoro e troppi pochi giudici".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata