Trani, Boschi su Azzollini: Non facciamo sconti ma aspettiamo le carte

Roma, 21 giu. (LaPresse) - "Per quanto riguarda il presidente Azzolini ovviamente io non sarò chiamata a pronunciarmi perché è il Senato che vota e decide, e credo quindi che sia giusto aspettare gli esiti del lavoro che sta facendo la Giunta al Senato valutando le carte. Noi sappiamo bene che quando c'è una richiesta da parte della magistratura il compito della Camera e del Senato è quello di dare una pronta risposta e lo abbiamo sempre fatto in questo anno e mezzo. Abbiamo dimostrato di non fare sconti a nessuno perché abbiamo votato alla Camera così come al Senato a favore, diciamo, dell'arresto e degli arresti domiciliari per alcuni esponenti della maggioranza, anzi per alcuni compagni del mio partito, il partito democratico". Lo ha detto la ministra delle Riforme Elena Boschi ospite de L'Intervista di Maria Latella su Sky Tg24 in merito alla richiesta di arresto nei confronti del presidente della commissione Bilancio Antonio Azzollini.

"E' però giusto valutare - aggiunge Boschi - sulla base dei documenti e degli atti delle carte e non sulla base di articoli di giornale. Sul caso Azzolini la Giunta è al lavoro, quando avrà finito farà la proposta all'aula e decideremo insieme ai senatori ovviamente come comportarsi. Però non per fare titoli sensazionalistici, ma per cercare di valutare. Perché è in gioco comunque la libertà di una persona".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata