Tpl, Zaia: Governo irresponsabile, così molta gente resterà a piedi

Milano, 7 ago. (LaPresse) - A proposito del Tpl, "invito il ministro Speranza e il Cts a vedere bene questo tema. Il rapporto fra istituzioni deve essere solidale. Io mi sto assumendo la responsabilità sul carico dei mezzi pubblici, ma è irresponsabile l'atteggiamento del governo su questo tema. Io ho parlato con il ministro Speranza, l'ho invitato a rivedere questa posizione. Tenete conto che hanno litigato all'interno del governo fra Trasporti e Sanità e poi si sono messi d'accordo". Così il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, in conferenza stampa dalla sede della Protezione civile di Marghera. "Davanti a questa politica del gambero - ha aggiunto - è difficile intervenire. C'è chi vuol essere ortodosso e fondamentalista sul tenere il metro di distanza. Anche se avessimo i soldi per comprare treni e bus", i mezzi "non ci sono sul mercato. Molta gente resterà a piedi. Io sono il primo a dire che la salute va tutelata. Mi dite che bisogna mantenere le distanze e poi il governo ha firmato l'accordo con le parti sociali per cui due colleghi possono stare fianco a fianco al lavoro e non sul bus. Avete visto gli spazi dell'aereo? Autorizzate gli aerei a essere stracolmi, che viaggiano da una a dieci ore, e non autorizzate un autobus", per una tratta che dura "al massimo per un'ora", ha concluso Zaia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata